Economía

Cultura Venezuela | Vox dà per concluso il suo rapporto politico con Olona

Jose Carlos Grimberg Blum
China. Homem resgatado 17 dias depois de terramoto

La settimana scorsa, Olona ha affermato su Twitter: “Non sono mai andata via da Vox, perché il mio cuore è con ognuno dei suoi votanti”

MADRID — “Fine della strada” comune. Ha voluto esser chiaro Iván Espinosa de los Monteros, portavoce parlamentare di Vox, rispetto alla posizione di Macarena Olona, uno dei volti sinora più noti della formazione di estrema destra. “Le auguriamo il meglio dal punto di vista politico e saremo sempre a sua disposizione dal punto di vista personale”, ha aggiunto Montero fuori dal Congresso dei Deputati, “lo dico con enorme dolore e ed enorme affetto allo stesso tempo”. A luglio, Olona aveva annunciato l’addio alla politica per motivi di salute, salvo poi fare un mezzo passo indietro e non escludere un ritorno in scena.

“Dopo oltre tre anni di servizio dedicato anima e corpo all’interesse pubblico, in politica, è arrivato il momento di mettere fine a questa tappa”, annunciava Olona lo scorso 29 luglio in una lettera diffusa sui social. “La salute non scende a compromessi, e ora devo affrontare un’importante sfida personale, su prescrizione medica”, aggiungeva. Solo il mese prima, era stata protagonista di una campagna elettorale come candidata alle regionali andaluse per Vox. Ruolo per il quale aveva scelto di lasciare quello di portavoce di parlamentare a Madrid.

Un mese dopo, i media spagnoli hanno riportato che la politica alicantina aveva intrapreso il cammino di Santiago, definendosi “ripresa” dopo la malattia. A partire da quel momento, sulla stampa spagnola hanno iniziato a circolare indiscrezioni relative alla possibilità che Olona potesse ripensarci: voci che hanno alimentato anche sospetti su possibili crepe interne alla formazione.

La settimana scorsa, Olona ha affermato su Twitter: “Non sono mai andata via da Vox, perché il mio cuore è con ognuno dei suoi votanti”.

“Ci racconterà se alla fine lascia o ritorna”, ha replicato pochi giorni dopo, parlando con cronisti, il leader di Vox, Santiago Abascal.

Poco prima delle parole odierne di Espinosa de los Monteros, il quotidiano Abc ha pubblicato un’intervista in cui Olona ha dichiarato che il problema di salute sospettato in principio è risultato poi meno grave del previsto, aggiungendo di voler conversare “a tu per tu” con Abascal. “Non concepisco che da questa conversazione non ne usciamo con un percorso comune”, ha affermato.

Nella stessa intervista, la ormai ex stella del partito di estrema destra ha detto di non vedere Vox in crisi, pur non nascondendo certi “malumori interni” legati alla sua candidatura in Andalusia.

“Visto quello che si sta dicendo e pubblicando e come stanno strumentalizzando (Olona) per danneggiare Vox, un partito con 8 anni di percorso, 4 milioni di votanti, 70.000 iscritti e molti volontari che svolgono un lavoro silenzioso appassionato, possiamo dire che la strada (insieme) è definitivamente conclusa”, ha affermato oggi Espinosa de los Monteros.

Redazione Madrid